logo fgr

L’Orchestra

La FGR Filarmonica Gioachino Rossini nasce grazie all’impegno di numerosi musicisti, professionisti con consolidata esperienza in attività artistica nazionale ed internazionale. Esordisce il 21 febbraio 2014 all’ Auditorium “Pedrotti” del Conservatorio G. Rossini di Pesaro ottenendo subito importanti riconoscimenti di pubblico e critica.

La Filarmonica Gioachino Rossini si identifica in un progetto qualitativo, fortemente radicato nella terra di Rossini e si propone di affrontare in tutti gli aspetti gli sviluppi della cultura musicale del territorio con lo scopo, partendo dal proprio impegno, di proiettare il proprio nome, unitamente a quello della terra da cui proviene, nei circuiti culturali più importanti a livello internazionale. La FGR promuove infatti il concetto di musica come educazione alla bellezza ed alla creatività; ideale perseguito che dimostra come perfezione e talento siano frutto di impegno e cura. Su queste direttrici costruisce la sua missione, dando grande valore alla musica come momento di formazione, aggregazione e condivisione.

Presidente  dell’orchestra è il M° Michele Antonelli, direttore artistico e responsabile della qualità e dell’identità della FGR, il quale cura l’organico, la programmazione e l’ideazione di progetti speciali.

La FGR inizia con un contributo all’impegno civile partecipando alla giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile organizzata e promossa dall’I.L.O. (International Labour Organization) a giugno del 2014 e debutta al Rossini Opera Festival 2014 con l’opera “Il viaggio a Reims” e un recital lirico-sinfonico con il contralto Ewa Podles.

Il prestigio, raggiunto in così breve tempo, viene confermato dall’ invito della celebre casa discografica DECCA (gruppo Universal Music) a registrare un cd con il tenore Juan Diego Florez, dedicato alle musiche tradizionali italiane e al repertorio rossiniano. Il cd, uscito a settembre 2015 vanta già un grande successo.

Successivamente si concretizza un’importante collaborazione artistica con il direttore d’orchestra Donato Renzetti, che dopo aver colto il notevole livello artistico dell’Orchestra decide di promuovere – con il prestigio che la sua stessa presenza può garantire – l’immagine della neonata Filarmonica Gioachino Rossini.

Da febbraio 2015 si inaugura la cooperazione pluriennale tra la FGR e il Fondo Peter Maag di Verona per la realizzazione de “La Bottega Peter Maag”, un proficuo laboratorio di formazione lirica e direttoriale promosso dalla fondazione, che eredita le volontà e le istanze artistiche e formative del grande direttore d’orchestra svizzero scomparso alcuni anni orsono.

La Filarmonica Gioachino Rossini diventa quindi l’orchestra residente de La Bottega Peter Maag, progetto che da Verona si insedia a Pesaro facendola diventare dimora fissa dei suoi corsi, degli stages e delle masterclasses. Il programma triennale prevede lo studio e la messa in scena delle tre opere mozartiane su libretto di Lorenzo Da Ponte, “Le Nozze di Figaro” – “Don Giovanni” – “Cosi fan tutte”, e l’approfondimento di repertori sinfonici (il ciclo delle nove Sinfonie di Beethoven).

Protagonista di questo progetto insieme alla FGR è il M° Donato Renzetti, che da giugno 2015 è il Direttore Principale dell’orchestra.

La FGR a Fano

A consolidamento di esperienze passate, il M° Renzetti sta avviando un nuovo e considerevole percorso artistico, e in sinergia con la FGR nasce l’etichetta DR-records, che si pone lo scopo di eseguire e pubblicare nuove versioni e inediti delle principali pagine del repertorio sinfonico.

Il primo progetto che la DR-records ha realizzato è l’esecuzione integrale, in edizione critica a cura della Fondazione Rossini di Pesaro, delle Ouvertures di Gioachino Rossini. Il progetto è stato organizzato cronologicamente in quattro fasi: la prima si è concretizzata nel dicembre 2015, la seconda in giugno 2016, la terza ad ottobre e la quarta in dicembre 2016.

La FGR ha tenuto il suo debutto internazionale nel luglio 2015 al Beiteddine Art Festival di Beirut (Libano) assieme al grande tenore Juan Diego Florez e la soprano libanese Joyce El Khoury. Nello stesso cartellone del Beiteddine Festival il 27 agosto ha accompagnato la celebre soprano Anna Netrebko.

Il 2016 ha visto la FGR ancora una volta protagonista con Juan Diego Florez alla Royal Albert Hall di Londra per le Rosenblatt Recitals Series, il 29 marzo; quindi con il M° Donato Renzetti in un importante tour dal titolo “Rossini in Viaggio” con al centro le Sinfonie del compositore pesarese, diviso fra giugno ed ottobre, ha toccato le città di Pesaro (nell’Auditorium Pedrotti del Conservatorio in occasione della giornata europea della musica 2016), Milano (nella Sala Verdi del Conservatorio ed al Teatro Carcano), Udine (Villa Manin), Salisburgo (nella sala grande del Mozarteum), Venezia (alla Scuola Grande di San Rocco) e Roma (Teatro Olimpico). E’ stata inoltre presente nel cartellone dell’Ente Concerti di Pesaro.

Con un impegno di natura didattica è stato realizzato, a maggio 2016, il progetto “Sinfonia por el Perù” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Don Gaudiano di Pesaro ad indirizzo musicale, nel quale hanno partecipato gli studenti della medesima, che ha visto mettere in scena al Teatro Rossini il Melologo per Voce recitante, Orchestra da Camera, Orchestra e Coro Giovanile “La leggenda delle due montagne“ del compositore pesarese Mario Totaro.

L’Orchestra è presente al Rossini Opera Festival dal 2014; nel 2015 è stata nuovamente protagonista nell’opera “Il viaggio a Reims” (con gli interpreti dell’Accademia Rossiniana) e nella “Messa di Gloria” (tenore Juan Diego Florez e soprano Jessica Pratt), nel 2016 sotto la direzione del M° Speranza Scappucci con “Il Turco in Italia”.

La Filarmonica Gioachino Rossini è sicuramente una delle nuove realtà più interessanti a livello nazionale ed internazionale e si pone come ambasciatrice nel mondo delle musiche di Gioachino Rossini, il Cigno di Pesaro.